Skip to content

Un poker d’assi CTE: l’innovazione come carta vincente per ottenere grandi risultati

Oggi parliamo di autocarrate facendo una panoramica su alcuni mezzi, in particolare le compatte di casa CTE. Veicoli che sembrano essere nati appositamente per il mondo del noleggio, versatili, comodi e adatti a ogni esigenza, sono la soluzione perfetta per “vincere ogni partita”. Esploriamone gli aspetti tecnici e le possibilità per conoscerle più da vicino.

CTE-ZETA-22-01

La “prima mano” si gioca con la Zeta 22, un vero gioiello tecnologico:

Il mezzo ideale per chi si occupa di noleggio, nata con configurazione a doppio pantografo per garantire massime prestazioni e sicurezza, il suo braccio articolato con doppio sfilo ancora più versatile permette di raggiungere grandi risultati sfruttando l’intera area di lavoro.

Le sue principali caratteristiche sono:

  • 22 m di altezza di lavoro
  • 10,5 m di sbraccio
  • portata in cesta di 250 kg
  • sistema S3 EVO

L’attacco della cesta in posizione frontale e privo di ingombri sottostanti rende questo modello ideale per tutte le attività di manutenzione, soprattutto per le aree verdi, riducendo il rischio di rimanere impigliati o di danni dovuti ad urti accidentali.

La piattaforma, inoltre, può essere collegata al cloud e grazie a CTE Connect per una gestione ottimizzata della flotta, il monitoraggio a distanza, la gestione degli interventi di assistenza.

Passiamo al “Jolly” presentato in anteprima al GIS 2023: la Zeta 24 J.

Una macchina che rilancia il concetto di doppio pantografo e sembra essere nata dall’ascolto delle necessità di chi lavora in questo settore.

La doppia articolazione e il jib ne fanno un mezzo versatile e flessibile. Questa piattaforma viene allestita su un 3,5 tonnellate e si pone come ampliamento dei modelli “Z”, capace di proiettare questa gamma verso il futuro dopo l’introduzione della Zeta 22 presentata nel 2022.

La Zeta 24 J opera totalmente in sagoma e permette di lavorare anche a filo parete, in negativo e di scendere con la cesta a terra per facilitare l’accesso in piattaforma. Se richiesto, la macchina è disponibile con radio comando a filo capace di replicare i comandi delle due postazioni principali, a terra e in navicella. Un’ottima soluzione per l’operatore che ha completa visibilità sull’intera area di lavoro.

CTE-ZETA-24-J-10

Arriva il momento della “sorella minore”, la ATL 15 su Porter Piaggio a GPL

Parliamo di un mezzo che ha fatto delle dimensioni e dei consumi ridotti i propri punti di forza. Una soluzione, questa, molto richiesta ultimamente proprio per la sua capacità di arrivare facilmente ovunque. Caratteristiche principali:

  • La piattaforma di lavoro offre prestazioni controllate dal limitatore di momento
  • L’autocarrata viene presentata con una configurazione a mezzo pantografo e ha lo sfilo telescopico
  • La stabilizzazione è di tipo A+A con ingombri ridotti

Tutti dettagli che la rendono versatile e maneggevole così come i comandi elettroidraulici e la cesta in alluminio o vetroresina con rotazione +/- 45°. La piattaforma è montata su un veicolo a GPL, il Piaggio Porter HD TOP con rapporto al ponte ridotto per garantire una maggior efficienza in salita.

Concludiamo con la MP24 C:

Versatilità e tecnologia si incontrano e diventano il vero “asso nella manica” per tutti i professionisti. Il suo braccio è composto da due elementi telescopici e da un indispensabile jib. L’interfaccia S3 EVO con indicazione delle manovre consentite e il pratico display grafico permettono di individuare rapidamente anomalie e guasti e garantiscono la corretta sicurezza. E per chi desidera provare la sensazione di trovarsi davanti alla plancia di una “nave spaziale”? Avviamento e arresto del motore sono effettuabili da entrambe le postazioni di comando. Inoltre è disponibile il livellamento elettronico della navicella in alluminio. L’autocarrata dispone di:

  • Sistema di gestione elettronico CAN BUS
  • Impianto oleodinamico alimentato da pompa ad ingranaggi installata sulla presa di forza del veicolo ad innesto elettrico
  • Personalizzazione delle funzioni per una maggiore adattabilità alle necessità del guidatore/manovratore.

E voi, con quale di questi assi giochereste la vostra prossima partita?

Compila il form, un nostro consulente è a tua disposizione

Condividi

Facebook
LinkedIn
WhatsApp
Email

Articoli Collegati

ALLO STADIO MARADONA CON ELEVATEUR PER
NAPOLI - FIORENTINA. Scrivi a comunicazione@elevateur.it