Riqualificazione CIS di Nola: Elevateur & Bereshit

In occasione del progetto di riqualificazione dell’area interna del CIS di Nola, il maggiore Sistema di distribuzione commerciale B2B d’Europa, ELEVATEUR SRL ha messo a disposizione dell’Associazione Bereshit alcune piattaforme per permettere a tre artisti di realizzare i murales in 3 Isole del grande polo distributivo specializzato nel commercio all’ingrosso.

Nell’Isola 1 è stato Luca Caputo, in arte ZEUS, a realizzare il murale denominato “Tradizione e Innovazione” anche grazie alla GENIE SX-135-XC, piattaforma semovente che permette di raggiungere i 43 metri di altezza con uno sbraccio di circa 28 metri.

Nell’Isola 2 lo street-artist francese Cedric Lascour, in arte Reso, ha realizzato invece l’opera “Il mondo è nostro. Le idee nate dalla comunità favoriscono una splendida evoluzione”, ancora grazie alla GENIE SX-135-XC.

A rendere omaggio alla tradizione locale, infine, è stato KOSO, all’anagrafe Umberto Lodigiani, che nell’Isola 3 del CIS ha rappresentato “La festa dei Gigi di Nola”, festa divenuta anche patrimonio Unesco e che si celebra a giugno come tributo a San Paolino. Ed è proprio il Santo patrono della città di Nola ad essere stato rappresentato in chiave pop dall’artista napoletano.

Guarda le foto

Scopri i dettagli della SX-135-XC

Per Napoli con il Progetto “Assafà”

È partito a luglio il progetto “Assafà” in occasione del quale i ragazzi che partecipano ai Laboratori di Educativa Territoriale del Comune di Napoli stanno disegnando murales in tutti i quartieri del capoluogo campano.

Si tratta di un grande progetto dalla durata di un anno segnato dalle Giornate Internazionali per i Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza 2018 e 2019, e che prevede grandi numeri: 10 Municipalità, 26 laboratori di Educativa Territoriale, circa 300 educatori e 1700 minori coinvolti per lavorare con 26 street artists italiani di fama internazionale, con la collaborazione di INWARD e Discovering Street Art.

Elevateur SRL sta prendendo parte a questa meravigliosa iniziativa che colorerà la città partenopea, mettendo a disposizione delle varie Associazioni culturali le proprie piattaforme utilizzate per permettere agli street artists di operare in perfetta sicurezza anche oltre i 20 metri di altezza lavoro.

Ecco dove sono state finora protagoniste le nostre autocarrate:

  • rione Sanità, dove il 18 ottobre è stato inaugurato il murale “Tieneme ca te tengo” realizzato da Jerico Cabrera Carandang per l’Associazione La Tenda Onlus, e che rappresenta due giovani che si abbracciano;
  • quartiere Barra, dove il 25 settembre è stato inaugurato il murale “Hope” realizzato da ZEUS 40 insieme ai ragazzi dell’Educativa Territoriale “Dissolvenze V”, gestita dal gruppo di imprese sociali Gesco;
  • quartieri Spagnoli, dove con una ZED 20.2 H lo street artist ZED1 per l’Associazione Quartieri Spagnoli Onlus ha disegnato 3 donne del passato che con seme, terriccio ed acqua permettono alla pianta della donna del presente di crescere, a simboleggiare l’importanza che risiede nel passaggio delle informazioni dal passato al futuro.

Sono invece in corso di svolgimento i seguenti lavori:

  • quartiere Monteoliveto è all’opera ancora ZED1 che con un’altra ZED 20.2 H sta realizzando un murale sulle pareti della scuola “Pasquale Scura” anch’esso ispirato al valore della memoria, supportato ancora dall’Associazione Quartieri Spagnoli Onlus;
  • rione Bussola, invece, con il ragno Palazzani XTJ 37+ e una autocarrata PNT240, è LUIS che con la sua arte, e in collaborazione con la Società Cooperativa Il Millepiedi, proverà a trasmettere il messaggio di quanto sia importante la prospettiva del futuro per le nuove generazioni.

Guarda le foto più belle

Scopri tutte le nostre autocarrate a noleggio

Scopri tutti i nostri ragni a noleggio

Elevateur per Lavazza: street-art a Napoli!

E’ stata realizzata al Centro Polifunzionale di Soccavo, periferia della città metropolitana di Napoli, l’ultima opera di Umberto “Koso” Lodigiani, nell’ambito di un progetto di riqualificazione urbana che gode del patrocinio del comune di Napoli.

In collaborazione con Lavazza, KOSO ha realizzato un murale che prende il nome “Il profumo della mia città” e che rappresenta tutto l’amore per una città dalle mille sfumature e profumi, capaci di evocare realtà diverse legate alla storia, alla natura, alla cultura, alla tradizione e soprattutto al caffè, proprio attraverso l’iconica tazzina dell’azienda torinese.

Il murale, il cui stile si ispira alla cultura pop e al post-graffitismo, rientra in un programma che prevede anche un contest artistico dedicato ai più importanti istituti d’arte e design del territorio napoletano ed ideato proprio da Lavazza, con l’intento di fortificare il legame con la città partenopea valorizzando le unicità del territorio, le energie dei giovani talenti locali e il ruolo sociale e culturale rivestito dal caffè espresso.

Elevateur è stata al fianco di KOSO, che ha potuto realizzare l’opera anche grazie ad una piattaforma autocarrata ZED 23.2 JH che raggiunge i 23 metri di altezza lavoro con uno sbraccio orizzontale di 10 metri.

Guarda il video completo: