Welc(H)ome, benvenuti a casa Elevateur

welchome

Conclusa la prima edizione del nostro evento “in house” dedicato alla clientela.

Giovedì 18 aprile, dalle 16.00 alle 20.00, il team Elevateur ha prolungato la giornata lavorativa rimanendo in azienda fino a sera per passare un pomeriggio insieme ai clienti.

L’occasione, nata dalla sempre crescente richiesta da parte della clientela e del mercato di conoscere più da vicino l’azienda e i prodotti toccandoli con mano, è stata il punto di partenza di un percorso che ci vede già molto coinvolti da tempo e che ci vedrà impegnati in eventi da qui fino a fine anno.

Save the date!

Dopo aver preso parte a importanti appuntamenti di settore come il Congresso Assodimi di Napoli, il Traspoday di Marcianise, il GIS di Piacenza, il SAIE di Bari, la Fiera di S.Giorgio a Gravina di Puglia nei prossimi mesi parteciperemo a diverse kermesse come:

  • Siferr, fiera della ferramenta, colore, giardinaggio, sicurezza alla mostra d’Oltremare di Napoli 11 e 12 maggio
  • Edilexpo Roma, tutto per costruire e abitare, ci troverete insieme a Tecnoalt dal 15 al 18 maggio
  • Evento Hyundai nella cava Palella di Bari insieme a tutti i nostri dealer della regione Puglia, 18 maggio

Tutte opportunità per incontrarci e conoscerci dal vivo come avvenuto durante il nostro primo evento “a porte aperte”.

Welc(H)ome, organizzato sfruttando la sinergia di tutti i nostri reparti, ha permesso ai professionisti venuti da tutta la Campania e da alcune regioni limitrofe di sentirsi accolti fin dall’ingresso e di creare, insieme ai funzionari Elevateur, un momento conoscenza e condivisione durante il quale scoprire di più su prodotti e servizi offerti dalla nostra azienda.

Le oltre cento aziende del territorio partecipanti hanno potuto visitare, al fianco dei nostri consulenti, un percorso lungo il quale erano posizionate molte macchine dei principali brand della nostra gamma.

Da sottolineare la presenza di alcuni mezzi innovativi e di altri orientati a un approccio più “green” come:

Genie Z-45 FE: piattaforma aerea ibrida a braccio articolato, una soluzione rispettosa dell’ambiente che assicura alta efficienza e bassi costi operativi. Arriva a circa 16 metri con una capacità di 300 kg.

ATL 15 CTE: piattaforma aerea autocarrata su Piaggio Porter HD Top a GPL che arriva a 15 metri sollevando fino a 200 kg.

Merlo elettrico E-Worker: sollevatore telescopico con portata di 25 quintali e altezza di sollevamento di 4,8 metri. Prestazioni e agilità da record.

Di mezzi “titanici come:

Merlo Roto 40.18: sollevatore dal design inedito con grande funzionalità e comfort. Solleva 40 quintali a 18 metri.

HL955A Hyundai: caricatore gommato che fa parte della nuova Serie A Hyundai ed è perfetto per affrontare il lavoro più duro in condizioni estreme

E di mezzi che hanno fatto della praticità il loro punto di forza come:

Zeta 22: altra piattaforma aerea autocarrata di casa CTE con doppio pantografo e braccio telescopico con doppio sfilo. Raggiunge i 22 metri e ha una portata di 250 kg.

HX 17 AZ Hyundai: una delle macchine più piccole della gamma di escavatori compatti Hyundai, questa 1,7 ton è perfetta per operare senza sforzi in spazi ridotti.

Oltre a questi, i clienti hanno potuto visionare scale Geda e Pratika, il bilanciatore pneumatico Gravity Joe nato dall’esperienza Luxtower, ragni Palazzani e molte altre attrezzature.

Questo primo appuntamento, al quale seguirà una seconda edizione a settembre, è stata loccasione per testare con mano, attraverso il supporto dei nostri tecnici impegnati in demo pratiche, le ultime novità nel mondo del sollevamento e movimento terra. Durante la giornata, inoltre, è stato possibile anche scoprire come approfittare degli incentivi in vigore per il settore.

Giornate come questa sono un’opportunità imperdibile per accendere il dialogo, interagire e confrontarci con i nostri partner, con brand internazionali e, soprattutto, con la clientela.

Guarda il video dell'evento

Per maggiori informazioni sui nostri eventi compila il form qui sotto.

31° Congresso Nazionale Noleggiatori Assodimi: un treno da non perdere

news assodimi

Il 29 settembre Elevateur ha preso parte con successo al 31°congresso Nazionale dei noleggiatori organizzato da Assodimi, un importantissimo momento di aggregazione, condivisione e aggiornamento per l’intero settore.

Quest’anno, Elevateur ha ricoperto un ruolo ancora più importante all’interno di questo evento dando un contributo realizzativo all’iniziativa. La manifestazione, tenutasi a Napoli, è stata ospitata dallo splendido Museo nazionale ferroviario di Pietrarsa della fondazione FS che nei suoi 7 padiglioni ospita gioielli tecnologici che hanno fatto la storia dei trasporti.

Il congresso è stato, prima di tutto, l’occasione per condividere esperienze e scambiare le proprie conoscenze con colleghi di tutta Italia. Tra gli oltre 500 partecipanti, infatti, erano presenti ben 140 aziende di noleggio e 60 sponsor.

A riguardo ecco le parole del CEO di Elevateur Marco Scarano:

“L’ampia e valida partecipazione da parte di tutte le aziende di noleggio coinvolte è sinonimo dell’ottima riuscita dell’evento.

La presenza di distributori e produttori in qualità di sponsor denota una crescente attenzione nei confronti delle attività del mondo del noleggio e, di conseguenza, verso il cliente finale. E’ piacevole vedere come, nonostante la scelta di una location delocalizzata rispetto a quelli solitamente percepiti come centri nevralgici del mercato, fossero presenti moltissimi colleghi del centro e nord Italia.

Da sottolineare, all’interno dell’evento, i due importanti punti di vista offerti da Sergio Piazza, Vicepresidente Ance Nazionale e di Maurizio Manfellotto past President di Unione Industriali Napoli che, in quanto portavoce del mondo delle costruzioni e dell’industria, rappresentano a pieno i principali clienti del nostro settore.”

marco scarano

Scopriamo di cosa si è parlato:

nelle parole degli undici speaker presenti è emersa sicuramente la necessità di definire le giuste strategie per spingere un comparto dai numeri interessanti ma che per continuare a essere produttivo deve esplorare nuovi scenari non limitandosi a un ruolo da “spettatore del mercato”.

Nel suo approfondimento economico, la giornalista di Sky Tg24 Mariangela Pira ha evidenziato un interessante punto di vista: in un mondo attanagliato dall’inflazione e con le più grandi economie globali in difficoltà, il noleggio, settore “anticiclico” per eccellenza, potrebbe trovare diverse opportunità di rilancio se si è bravi a cogliere le giuste occasioni.

Il 2023 si conferma un anno di crescita, entusiasmante, di cambiamento, insomma, una partita ancora da giocare ma con quale strategia? Federico della Puppa all’interno dell’osservatorio sul noleggio ha descritto le varie possibilità: ampliamento del parco mezzi, ricerca di personale specializzato, inserimento in flotta di nuove macchine, creazione di strumenti digitali dedicati. In un mondo che corre sempre più veloce e si evolve è diventato sicuramente più difficle fare previsioni ma, comunque, la percezione attuale è quella che l’intero settore goda di buona salute.

Le competenze al centro:

Come dimostrato dal tema che è il filo conduttore della European Rental Week 2023 organizzata da ERA, l’investimento più importante che le aziende di noleggio possono fare è quello sulle persone, soprattutto con l’intento di attirare i giovani verso questo mondo professionale sempre dinamico e appagante. Lo ha spiegato molto bene anche la formatrice e mindset coach Debora De Nuzzo definendo fondamentale la creazione di un piano di benessere organizzativo. L’obiettivo di questo piano? Promuovere l’armonia vita/lavoro contribuendo al benessere delle persone e valorizzandone i talenti.

Se non ora quando?

Il Congresso si è concluso con una domanda/riflessione suggerita da Federico Della Puppa, responsabile area analisi di Smartland e Centro Studi Assodimi, ai partecipanti: “dove cresceremo?”.

L’obiettivo, in vista della prossima edizione, è quello di esplorare tutte le zone territoriali e tipologiche ancora poco presidiate dal noleggio. Quelle zone in cui risiedono le necessità latenti, le domande, i bisogni dei clienti che ancora non trovano risposta e vanno capite per essere soddisfatte. Insomma, l’invito è quello di non limitarsi ad aspettare i cambiamenti del mercato ma di anticipare il cambiamento con proattività.