Skip to content

Mission impossible? Con un sottoponte possiamo arrivare davvero ovunque

I sottoponti sono il mezzo perfetto per le operazioni di manutenzione di ponti e cavalcavia, anche quando si tratta di interventi molto complessi.

Con l’estate già iniziata e l’avvicinarsi delle vacanze sono sempre di più le auto e i mezzi che percorrono le nostre strade per raggiungere i luoghi di villeggiatura e le grandi città turistiche.

Questo sottopone quotidianamente le zone di transito più delicate, a sollecitazioni costanti e intense con relativo possibile deterioramento delle carreggiate e zone sospese o sopraelevate.

Perché la sicurezza è un elemento cruciale nella gestione dei ponti e dei cavalcavia?

L’usura di queste strutture spesso è difficile da notare nell’immediato perché si trova a un livello sottostante rispetto a quello normalmente visibile e perché può interessare elementi interni. Per evitare  possibili danni possono essere usati dei mezzi specifici per raggiungere anche punti “impossibili” ed effettuare controlli o interventi di ripristino e ristrutturazione.

E'un lavoro per un sottoponte!

I sottoponti possono contribuire significativamente alla prevenzione di incidenti e alla realizzazione di interventi specifici perché:

  • permettono ispezioni regolari e dettagliate per l’identificazione di crepe, corrosione e altri segni di danneggiamento
  • garantiscono un facile accesso a tutte le aree del ponte
  • sono progettati per garantire la sicurezza e l’efficienza durante le operazioni di controllo
sottoponti al lavoro

Evoluzione e versatilità:

Questi mezzi si distinguono per le loro capacità avanzate. Si tratta di macchine uniche in quanto capaci di lavorare “in negativo” e cioè al di sotto del livello stradale attraverso bracci articolati. Sono equipaggiati con piattaforme mobili che possono estendersi e ritirarsi per adattarsi alle specifiche dimensioni e forme dei ponti. Il loro moderno sistema di controllo garantisce movimenti precisi, minimizzando il rischio per l’operatore. I dispositivi sono inoltre dotati di sensori avanzati che monitorano costantemente la stabilità e la posizione della piattaforma, assicurando che si possa sempre lavorare in condizioni di massima sicurezza.

Piccolo o grande? Mettiamo a confronto alcuni modelli di sottoponte.

Il Barin ABC 60 L è un modello più piccolo e compatto così da ridurre l’ingombro nella zona di lavoro e poter operare velocemente, senza permessi speciali o scorte anche su ponti stretti. La sua piattaforma estensibile raggiunge i 6 metri di larghezza e può lavorare sia lateralmente che sotto i viadotti. L’accesso alla cesta è protetto così da essere confortevole e sicuro in ogni situazione.

Il varo dell’attrezzatura in cesta viene fatto senza personale a bordo. La sua robusta struttura e il sistema di stabilizzazione avanzato su carrelli gommati assicurano operazioni molto precise.

Possiede una portata massima di punta di 300kg e può agevolmente sollevarsi al di sopra delle barriere antirumore di 2 metri.

Con il modello MOOG MBI 145-1,4/S cominciamo a vedere caratteristiche ancora più importanti. Si tratta infatti di una piattaforma che supera i 14 metri, può superare i 4 metri di altezza e ha una portata di ben 600 kg. La macchina può traslare in posizione di lavoro e lavorare in negativo anche sul lato sinistro per arrivare in posizioni difficilmente raggiungibili. I suoi ingombri stradali e pesi sono a norma di legge così da potersi spostare più velocemente.

Chi cerca un vero gigante, invece, può contare sul modello MOOG MBI 160-1,7/S. Piattaforma da 16 metri capace di superare barriere da 9,20 metri e di portare 800 kg. Anche questo sottoponte può lavorare in negativo anche sul lato sinistro, ottima notizia soprattutto in luoghi dove l’accesso a destra risulta difficile.

Ricapitolando, l’utilizzo dei sottoponti a supporto della sicurezza delle infrastrutture stradali e ferroviarie rappresenta un passo avanti significativo nella manutenzione di ponti e viadotti. Grazie alle loro avanzate caratteristiche tecniche consentono ispezioni e interventi di messa in sicurezza efficaci e tempestive altrimenti impossibili con altre tipologie di piattaforma. In questo modo chi viaggia può sentirsi sempre al sicuro.

Devi effettuare lavori di manutenzione? Scrivici per noleggiare il modello di sottoponte più adatto alle tue necessità.

Condividi

Facebook
LinkedIn
WhatsApp
Email

ALLO STADIO MARADONA CON ELEVATEUR PER
NAPOLI - FIORENTINA. Scrivi a comunicazione@elevateur.it

Apri Chat
Ciao
Possiamo aiutarti?